Scada

Articoli, News, PDF, Prodotti, Webinar su Scada.

Gli ultimi articoli e news su Scada

Servitecno

Monitoraggio dei processi ad alta sicurezza - Skkynet

Caso d'uso DataHub. Gli ingegneri che lavorano in una struttura ad alta sicurezza in Europa avevano bisogno di fornire l'accesso a sottoinsiemi di dati senza violare la sicurezza della rete o permettere a personale non autorizzato di entrare nel luogo. L'obiettivo era quello di collegare le apparecchiature della struttura a due sistemi SCADA remoti in modo che i tecnici potessero monitorare le macchine senza accedere fisicamente al sito.

Alberto Sibono

Scada e PLC. Allarmi ai reperibili per la sicurezza

Trasmettere dati d'allarme dal campo al reperibile provenienti da sistemi SCADA, PLC, I/O, in tempo reale con differenti media.

Servitecno

SCADA e HMI, perché accelerano la Digital Transformation

Il mondo dei sistemi di automazione e controllo dei macchinari industriali, con particolare rilievo per le componenti SCADA e HMI, è al centro di un processo evolutivo esponenziale, un vero e proprio stravolgimento. In particolare oggi proprio il modo con cui le macchine sono controllate e monitorate sta vivendo un grande cambiamento: contenuti, funzionalità, potenza di PC Server, capacità di connessione anche in Cloud, come le potenzialità di controllo e acquisizione dei dati che questi sistemi sono in grado di mettere a disposizione sono infatti in continua crescita.

Energy Saving

GEM COGE: il software intelligente che massimizza la resa economica del cogeneratore

GEM COGE è un applicativo in grado attuare una modalità di regolazione dei cogeneratori differente da quanto operato dallo SCADA di macchina, volta a massimizzare i benefici economici derivanti dall'esercizio del CHP, tenendo conto di tutte le variabili energetiche ed economiche in gioco.

FLIR Systems

Le termocamere FLIR A50 e A70 offrono delle soluzioni chiavi in mano per un'analisi dei dati efficiente

Per decidere quali strumenti integrare nel proprio processo di automazione, vengono spesso valutati alcuni particolari fattori: la facilità d'uso, il prezzo, le caratteristiche e la possibilità di impiego in molteplici applicazioni. Le nuove termocamere A50 e A70 sono disponibili in tre configurazioni, Smart, Streaming e Ricerca & Sviluppo, per poter soddisfare le esigenze dei professionisti in una vasta gamma di settori, dalla produzione alle utility, fino alle applicazioni scientifiche. Le nuove termocamere offrono una maggiore accuratezza di ±2 °C o ±2% della misura della temperatura rispetto alla precedente accuratezza di ±5 °C o ±5% della misura della temperatura. Queste termocamere con classe di protezione IP66 sono piccole, compatte e con risoluzioni più elevate rispetto alle versioni precedenti. La risoluzione termica di 464 × 348 (A50) o 640 × 480 (A70) consente di utilizzare la termocamera A50 o A70 in una vasta gamma di applicazioni, tra cui programmi di manutenzione secondo condizione, per massimizzare la continuità operativa e minimizzare i costi attraverso la manutenzione programmata, o applicazioni di rilevamento precoce degli incendi, per salvaguardare la vita dei lavoratori e garantire la redditività aziendale proteggendo materiali e asset. La maggiore accuratezza delle misurazioni di temperatura pari a ±2 °C fornisce agli operatori letture affidabili nel tempo o in presenza di fattori ambientali variabili, eliminando qualsiasi incertezza nell'analisi dei dati. I due modelli A50 e A70 sono entrambi protetti contro polvere, olio e acqua in classe IP66, per l'uso in ambienti industriali difficili. Questa robusta protezione è particolarmente utile quando la termocamera viene utilizzata per applicazioni diverse. La termocamera, montata fissa per ispezionare una linea di produzione o usata per le prove al banco, esprime sempre al meglio le sue doti di versatilità. A50/70 Smart Progettate per l'uso in programmi di manutenzione secondo condizione per ridurre i tempi di ispezione, migliorare l'efficienza della produzione e aumentare l'affidabilità dei prodotti, i modelli A50 e A70 Smart introducono le funzionalità intelligenti "a bordo della termocamera". Questo significa che la misurazione e l'analisi della temperatura possono essere eseguite direttamente sulla termocamera in modo semplice ed efficace, senza richiedere l'uso di un PC. La facilità e la rapidità di aggiunta, configurazione e impiego in sistemi HMI/SCADA di queste termocamere è un grande vantaggio competitivo per i fornitori di sistemi di automazione (con funzionalità REST API, MQTT e Modbus master). A50/70 Image Streaming Costruite per il controllo dei processi e della qualità, le termocamere A50/A70 Image Streaming migliorano il rendimento e la qualità della produzione, riducendo al tempo stesso i costi operativi. Grazie alla compatibilità GigE Vision e GenICam, gli operatori possono semplicemente collegare la termocamera al proprio PC e utilizzare il loro software preferito. Nella maggior parte dei casi, l'aggiunta delle termocamere A50 o A70 Image Streaming completa i sistemi di visione artificiale impiegati per la rilevazione di difetti anche delle più piccole dimensioni, integrando la verifica della distribuzione del calore.

Mouser
Francesco Tieghi

GE Cimplicity HMI SCADA

GE Cimplicity di GE Digital ad un robusto motore HMI SCADA aggiunge oggi una grafica innovativa, strettamente legata ai moderni concetti di USER EXPERIENCE: uno SCADA moderno per aumentare l'efficienza e migliorare le performance del sistema e di chi lo utilizza.

Francesco Tieghi

lo SCADA che PARLA...e vede quello che vedi tu!

ServiTecno distribuisce e supporta in Italia prodotti software per applicazioni nell'industria e nelle infrastrutture per controllo e telecontrollo di impianti e macchine

Francesco Tieghi

iFix 6.5: lo SCADA che si configura via WEB

Con il nuovissimo HUB di GE Digital, potrai creare e gestire progetti SCADA interamente via web

Francesco Tieghi

Asset, Vulnerabilità e Anomaly Detection: ecco come Nozomi protegge i tuoi impianti

Nozomi è una tecnologia passiva che non rallenta o influisce in alcun modo sul processo, anzi può addirittura lavorare offline con dati di backup. Da oggi anche nella modalità SCADAguardian Advanced (SGA).

Francesco Tieghi

GE iFIX 6.5: lo SCADA che si configura via WEB!

Con la nuova versione iFIX 6.5 - Hub di configurazione WEB, puoi: fare una gestione 100% web-based delle tag dai differenti database, PLC o altri end point fino alla creazione di pagine per qualsiasi formato

Gli ultimi webinar su Scada

Luca Zappaterra

Industria 4.0: standard di comunicazione OPC UA e le sue applicazioni

- Presentazione ANIE Automazione - Grauppi HMI IPC SCADA - PLC I/O

Luca Zappaterra

OPC UA per la centralizzazione dei messaggi di allarme

La scelta di OPC UA come protocollo di trasferimento dei messaggi nasce da uno stimolo di colleghi ICT che si occupano di sviluppo applicazioni MES e quindi anch'essi con necessità di evolvere i protocolli di interazione con le macchine nel contesto dell'Industria 4.0. La conoscenza del protocollo è stata approfondita con il Laboratorio ICE dell'Università di Verona che ha svolto un corso di formazione sul tema.

Alberto Tonietti

Thermal Management (gestione termica) per la fabbrica 4.0

Approcciare il Thermal Management (gestione termica) in coerenza con il paradigma fabbrica 4.0 non significa solo fare il pieno di dati. Si approfondiscono le potenzialità del tuning di un sistema di ventilazione attraverso telecomandi da SCADA o via Ethernet. In questo intervento è stato dimostrato come anche un controllo climatico a bordo macchina possa beneficiare dei paradigmi fabbrica 4.0, soprattutto attraverso dei dispositivi IIoT.

Luciano Pomilio

Soluzioni di automazione industriale

FACTORY41 è una società specializzata nello sviluppo di soluzioni di automazione industriale che, grazie alla ultra-ventennale esperienza multidisciplinare del proprio team tecnico, maturata in ambito internazionale, ha sviluppato una tecnologia innovativa per lo sviluppo rapido di: - Software del PLC; - Software di HMI / SCADA; - Documentazione di progetto.

Altri contenuti su Scada

FACTORY41 S.r.l.

L'automazione dell'automazione - Lo sviluppo automatizzato di applicazioni PLC, HMI e SCADA

- Le problematiche dello sviluppo di soluzioni di automazione industriale basate su PLC, SCADA e DCS - La piattaforma web di ingegneria per lo sviluppo automatizzato di codice, dichiarazioni e documentazione - Vantaggi strategici - Strategie di business

Francesco Tieghi

Lo SCADA intelligente: GE iFIX HMI SCADA

GE iFIX di GE Digital ad un robusto motore HMI SCADA (con 30 anni di sviluppo alle spalle) aggiunge oggi una grafica innovativa, strettamente legata ai moderni concetti di USER EXPERIENCE: uno SCADA moderno per aumentare efficienza e migliorare le performance del sistema e di chi lo utilizza.

Francesco Tieghi

Bayshore - OTfuse protezione per iFix

OTfuse offre una protezione chiavi in mano per PLC e dispositivi SCADA / DCS OTfuse va posizionato in prossimità di endpoint critici, proteggendo PLC e dispositivi SCADA/DCS da usi non autorizzati, istruzioni e attività pericolose e acquisizione remota da fonti ostili.

Paolo Dellea

Honeywell e Precision: non solo prodotti, ma soluzioni complete per l'automazione

La partnership fra Precision e Honeywell continua! Oltre alla completa gamma di prodotti industriali che includono trasmettitori di pressione, temperatura, livello e misuratori di portata gas ad ultrasuoni e turbine a marchio Elster, abbiamo esteso la nostra area a tutti i prodotti per il controllo dei processi. Ora possiamo offrire prodotti come regolatori e registratori videografici così come PLC, SCADA e miniDCS integrabili in una soluzione completa grazie alla partnership Inprotec.

Anie Automazione

Edge Computing e i benefici per l'industria

Organizzato dai Gruppi HMI-IPC-SCADA, PLC-I/O e WIRELESS-NETWORKING di ANIE Automazione, che ha evidenziato i benefici derivanti dall'implementazione delle funzionalità Edge dell'IoT, con particolare riguardo alle sue applicazioni nell'Industria 4.0.

Benedetta Rampini

Anticipazioni SAVE 2019: tra le novità delle Smart Conference anche Edge Computing, IoT per l'Industria e 4.0

Interessanti e importanti tematiche si stanno delineando in vista della tredicesima edizione di SAVE, Mostra convegno delle Soluzioni e Applicazioni Verticali di Automazione, Strumentazione, Sensori, l'appuntamento più atteso del settore, in programma il 23 e 24 ottobre a Verona. E a Verona il 24 ottobre si parlerà anche di Edge Computing, grazie alla smart conference organizzata in collaborazione con i Gruppi HMI-IPC-Scada, PLC-I/O e Wireless-Networking di ANIE Automazione. L'Edge Computing è una componente delle infrastrutture IoT che sta divenendo sempre più importante: consente di accelerare i flussi di dati che vengono elaborati in tempo reale dal dispositivo stesso o dal computer o dal server locale, invece di essere tramessi al data center.

Mitsubishi Electric

Un nuovo standard di riferimento per i software SCADA

MAPS 4, la rinnovata soluzione SCADA di Mitsubishi Electric per la supervisione di impianto, estende le opzioni di connettività, aggiunge nuovi strumenti ed accresce le funzionalità integrate. Il risultato è una suite software che riduce i tempi di sviluppo e integrazione dei progetti, permettendo agli utenti di raggiungere i propri obiettivi di Smart Factory.

Mirco Angeletti

Smart Maintenance e Maintenance 4.0: il caso IMAB Group

La value proposition di Smart Maintenance. La manutenzione su Cloud. Gli utenti di Smart Maintenance. I vantaggi di usare Smart Maintenance. Integrazione con BMS o SCADA. Service su misura. Customer story: IMAB Group

Mirko Vincenti

Protezione Cyber-Physical dei Sistemi SCADA e ICS

- Protezione Cyber-Physical dei Sistemi SCADA e ICS - Problematica che si propaga in tutti gli scenari - Caso applicativo:edificio amministrativo - Infrastrutture di rete SCADA e OT - Sicurezza dei sistemi SCADA - Rischi delle reti SCADA - La soluzione per la protezione cyber-physical

Saia-Burgess Controls Italia

Saia PCD Supervisor, la soluzione SCADA scalabile per un elevato comfort d’utilizzo

Piattaforma software scalabile, dalla semplice regolazione di impianti HVAC ai sistemi di gestione per edifici ed infrastrutture, standard di comunicazione aperti per una maggiore flessibilità, interfaccia utente personalizzabile, dashboard dedicate e funzione di controllo remoto per un’elevata produttività. Monza, Settembre 2017 – Saia Burgess Controls (SBC) presenta il nuovo Saia PCD Supervisor, una soluzione SCADA scalabile per la gestione di grandi edifici e infrastrutture. Con la piattaforma software si possono monitorare e gestire semplici controllori HVAC, così come stazioni di controllo di grandi edifici e impianti multi-sito. La gestione e integrazione dei sistemi di terze parti quali contatori dell’energia elettrica e dell’acqua, sistemi d’allarme o sistemi di approvvigionamento elettrico è particolarmente semplice grazie agli standard di comunicazione aperti. Saia PCD Supervisor offre dunque una gestione efficiente di ogni tipo di impianto. Grazie a Saia PCD Supervisor le funzioni di visualizzazione, interazione, monitoraggio e gestione dei report sono integrate in un’unica soluzione. Ne consegue un’elevata facilità di utilizzo. Inoltre, gli utenti possono raccogliere i dati in modo personalizzato e visualizzarli in un ambiente unico basato su HTML5 così da avere sempre sotto controllo parametri importanti e rilevare rapidamente eventuali problemi o guasti. Inoltre l’utilizzo di HTML5 rende superfluo Java. Ciò consente di prevenire problemi di sicurezza e incompatibilità durante l’utilizzo della visualizzazione via web. Il Saia PCD Supervisor può essere utilizzato comodamente su computer, tablet o smartphone attraverso un comune browser. Personalizzare i profili utente In un grande complesso di edifici o in un sistema di infrastrutture è spesso necessario che più utenti abbiano accesso al sistema di gestione per monitorare o eseguire operazioni di manutenzione. Con il Saia PCD Supervisor la gestione dei singoli gruppi di utenti è personalizzabile. L’integrazione LDAP consente inoltre di acquisire facilmente i profili utente esistenti. Una gestione personalizzabile dei diritti degli utenti permette all’amministratore di configurare un’interfaccia utente individuale, specifica per ciascun utente. In questo modo ognuno ottiene l’accesso ai dati di cui realmente necessita. Sicuro e performante In materia di sicurezza informatica Saia PCD Supervisor presenta gli standard più avanzati. Un vantaggio critico per la progettazione e l’utilizzazione di sistemi distribuiti che devono comunicare attraverso una pluralità di reti. Per avere costantemente sotto controllo tempi di reazione, sicurezza e prestazioni anche in caso di modifiche apportate agli impianti e all’infrastruttura informatica, è possibile utilizzare server virtuali, database ridondanti, ingegnerizzazione e funzionamento in modalità multiutente oltre al collegamento con controllori SBC ridondanti o interfacce IoT. Ingegnerizzazione efficiente Durante la configurazione di Saia PCD Supervisor, un efficiente sistema di filtri consente una facile selezione di informazioni rilevanti che si vogliono importare nel sistema: l’importazione guidata dei dati assiste l’utente e agevola la migrazione dei dati da tutti i controllori Saia PG5 senza soluzione di continuità. In questo modo gli integratori di sistemi impiegano meno tempo nell’eseguire la configurazione e possono consegnare il sistema in tempi rapidi. La funzione di ingegneria remota consente di effettuare le configurazioni dell’impianto senza accedere fisicamente dell’hardware. Saia PCD Supervisor può dunque essere programmato senza spostarsi dall’ufficio, con un notevole risparmio di lavoro e di tempo. L’utilizzo di protocolli aperti per l’automazione quali BACnet, KNX o Modbus offre un’elevata flessibilità per applicazioni personalizzate. Inoltre, consente di combinare prodotti SBC con i sistemi tecnologici di terze parti. Il risultato è una maggiore semplicità in fase di progettazione dell’impianto e allo stesso tempo una protezione dell’investimento in caso di futuri adattamenti e ampliamenti.

Stefano Zanero

SCADA (in)security rises

Giovanni Michelini

Analisi sicurezza reti industriali di automazione a bordo vessel

Luca Zappaterra

SCADA dalle nubi

Damiano Di Rosa

Realtà Aumentata: matrimonio tra realtà e virtuale

Francesca Gaetani

GET view: l’HMI a portata di un dito

Circuito Eiom