Valvole, Pompe, Attuatori

Articoli, News, PDF, Prodotti, Webinar su Valvole, Pompe, Attuatori.

Filtra contenuti:

Articoli e news su Valvole, Pompe, Attuatori

Kollmorgen

Motori frameless TBM2G per sistemi di propulsione e ambienti estremi

I servomotori sono spesso utilizzati in ambienti estremi, ad esempio per veicoli sommergibili, sistemi di propulsione, veicoli spaziali, produzione di semiconduttori in condizioni di alto vuoto, attrezzature igieniche soggette a washdown ad alta pressione e altro ancora.

Emerson

Emerson lancia un indicatore di posizione della valvola compatto, progettato per una messa in opera rapida e semplice

limit switchbox TopWorx DVR compatto, di alta qualità e lunga durata che fornisce una retroazione della posizione della valvola in apertura/chiusura affidabile

DAVIDE ANDRELLO - Samson

Industria di processo 4.0 con la valvola smart meter

(in lingua inglese) FOCUS-1 è la prima valvola Smart Meter sviluppata appositamente per l'industria di processo 4.0: il massimo livello di ottimizzazione del controllo delle portate, pressione e processo.

BRUGG Pipe Systems

BRUGG Pipes è stata fondata nell'omonima cittadina svizzera nel 1991. Fin dalle origini produce tubazioni preisolate, flessibili e rigide - in metallo

Tra gli articoli a catalogo si annoverano anche tubi in acciaio inox per il trasporto in sicurezza di sostanze nocive, idrocarburi, gas e per lo scambio termico. Vengono inoltre commercializzate soluzioni per il trasporto di fluidi tramite una gamma completa di sistemi di condotte a parete singola, doppia e con isolamento termico.

FRANCESCO CUTUGNO - Samson

SMART VALVE MANAGEMENT - Smart Valve Diagnostics Prodotti e soluzioni digitali da un'unica fonte

SAM VALVE MANAGEMENT è una soluzione web-based per il monitoraggio e la gestione intelligente delle valvole di controllo installate negli impianti di processo. SAM VALVE MANAGEMENT offre numerosi vantaggi, fornendo informazioni diagnostiche chiare e concise per ogni valvola e analizzando i dati con il supporto di una vasta gamma di algoritmi.

Auma Italiana

AUMA presenta l'ecosistema digitale CORALINK

AUMA presenta il suo ecosistema digitale CORALINK, che costituisce un ulteriore investimento dell'azienda tedesca produttrice di attuatori elettrici in soluzioni digitali avanzate. CORALINK, l'ecosistema digitale di AUMA, aiuta gli operatori degli impianti ad assicurare una disponibilità continua degli impianti, beneficiando nel contempo di processi semplici ed efficienti per gli attuatori elettrici AUMA.

Mouser
Gianluca Losi - Velan ABV

Manutenzione delle valvole manuali

(in lingua inglese) - Data is the new oil - Fast-track access to data - Monitoring - Battery Life Validation - Position Sensing Validation - Mems inertial unit validation - V-FLANGE in a glance

Mauro Stien - Henkel Italia

Perdite delle flange

Le apparecchiature industriali hanno un cuore pulsante. Il monitoraggio delle perdite delle flange LOCTITE Pulse è una soluzione di manutenzione di facile utilizzo in grado di rilevare in anticipo le perdite e prevenire incidenti critici, riducendo i costi e i tempi di intervento. Il Caso di successo in una raffineria Shell.

Wika Italia S.r.l. & C.

Sistema di misura di pressione contro le fugitive emission di metano

Sia nell'industria chimica, che nelle aziende petrolchimiche o nella lavorazione del petrolio greggio e del gas naturale sono numerosi i processi che contengono metano, dannoso anche per il clima attraverso le fugitive emission. Qualsiasi fuga di questo gas serra o di sostanze simili attraverso la strumentazione di processo viene contrastata dal sistema di misura della pressione EMICOgauge di WIKA. Si tratta del montaggio di un manometro in versione di sicurezza con una valvola che ne impedisce le fugitive emission.

Andrea Battauz - Cortem

Come scegliere apparecchi elettrici da installare in zona ATEX

Applicazione di alcune semplici regole per effettuare un primo abbinamento tra apparecchio elettrico e sito d'installazione basato sui concetti di EPL, gruppo di gas e classe di temperatura, nelle zone ATEX.

Pneumax

Process automation and fluid control

La Business Unit dedicata all'Automazione di Processo progetta e realizza soluzioni idonee per l'utilizzo in settori legati al "processo" che richiedono materiali dedicati, come l'Inox, o prestazioni particolari come la pressione d'esercizio nell'Oil & Gas.

Gli ultimi webinar su Valvole, Pompe, Attuatori

Serena Fortunati  - DAB PUMPS

Protocollo di comunicazione industriale IO-Link

Duplomatic è l'unico centro di competenza IO-Link certificato in Italia. Duplomatic MS è impegnata nella promozione di IO-Link come protocollo di comunicazione digitale per consentire la rivoluzione 4.0 anche su dispositivi semplici. "Duplomatic IO-Link" è una sfida che va oltre lo sviluppo di una nuova gamma di valvole idrauliche.

Mauro Viganò - DAB PUMPS

Monitoraggio delle valvole in campo farmaceutico & chimico

Che tipo di manutenzione conviene adottare? La scelta è molto semplice, ovviamente vogliamo essere sul lato sinistro. Le macchine non vengono addestrate dalla curva P-F, quindi troppo spesso non la << rispettano >>. Sta a noi implementare un corretto programma di manutenzione.

Roberto Nidasio - DAB PUMPS

Superbonus: incentivi sull'efficienza e sull'automazione

- Super Bonus - Aspetti chiave - BACS - Requisiti tecnici - valvole termostatiche / Building Automation

Altri contenuti su Valvole, Pompe, Attuatori

DAB PUMPS

Le autoclavi integrate con elettronica ad inverter che assicurano pressione idrica costante in applicazioni residenziali

La linea e.syline è costituita dalle autoclavi inverter e.sybox ed e.sybox mini e dai loro accessori che ne ottimizzano l’istallazione e le prestazioni. E.sybox ed e.sybox mini sono sistemi di pressurizzazione che integrano una pompa multistadio autoadescante con motore trifase raffreddato ad acqua, elettronica ad inverter, un vaso di espansione garantito per 5 anni senza necessità di manutenzione, sensori di pressione e flusso, valvola di non ritorno e cavo d’alimentazione con spina. La gamma e.syline è contraddistinta da un design gradevole e innovativo. E.sybox ed e.sybox mini hanno uno schermo LCD ad alta risoluzione per una gestione semplice e immediata. Grande versatilità è inoltre assicurata dalla presenza di una doppia aspirazione e mandata che, oltre a permettere l’installazione della pompa sia in orizzontale che in verticale, consente l’intercambiabilità con una pompa standard. Grazie alla guida rapida ed al vano accessori integrato, l’installazione è ancora più semplice ed a prova di errore, richiedendo un terzo dei tempi generalmente impiegati per la creazione di un impianto di pressurizzazione tradizionale. In particolare e.sybox mini si differenza dalla sorella maggiore e.sybox per le dimensioni ancora più compatte e le prestazioni ottimizzate per l’utilizzo in ambito domestico (principalmente per una abitazione singola). Grazie ai ridottissimi ingombri può essere installata anche sotto il lavello e, con l’utilizzo dell’accessorio di linea e.sywall, facilmente a parete; ogni vincolo relativo agli spazi limitati viene così superato. Il modulo wireless permette inoltre di aggiornare agevolmente il software con le ultime versioni disponibili. Se e.sybox mini è la soluzione per la pressurizzazione dell’acqua nelle piccole abitazioni, e.sybox offre gli stessi vantaggi nelle applicazioni residenziali collettive come ville e condomini. La tecnologia wireless permette la creazione di gruppi di pressurizzazione fino a 4 pompe. La gamma di accessori e.syline, comprende la doppia base e.sytwin che consente di creare sistemi booster a due e.sybox con bocche di aspirazione e mandata comunicanti, e.sywall che facilita l’installazione a muro, e.sydock la base singola, ed e.sytank la vasca di disgiunzione completa che si integra con e.sybox. Il massimo comfort di utilizzo è consentito dalle soluzioni progettuali innovative e dall’integrazione dell’elettronica che garantisce la pressione costante ad ogni richiesta di acqua. Infine il controllo e la gestione sono facilitati dall’interfaccia utente e dal wireless integrato.

Baxi

Caldaie a condensazione Prime: ingombro ridotto, potenza ed efficienza in classe A

Nel 2016 Baxi introduce una nuova gamma di caldaie murali a gas a condensazione per il riscaldamento e la produzione di ACS. Due i modelli – 24 kW e 28 kW – in grado di fornire una soluzione efficace, performante e facile da installare quando si sostituiscono le caldaie convenzionali. Prime è la caldaia a condensazione Baxi, compatta, facile da installare e da usare. È questa la carta d’identità della nuova gamma che Baxi introduce sul mercato. Al suo interno, una serie di accorgimenti che permettono all’installatore di accelerare i tempi di sostituzione della caldaia. Inoltre, l’innovativa tecnologia del gruppo di combustione, la pompa ad alta efficienza e la serie di termostati ambiente modulanti garantiscono ottime performance nei consumi. Prime, infatti, è stata progettata rispettando le Direttive Ecodesign e Labelling, raggiungendo eccellenti risultati sia in funzione riscaldamento che nella produzione di acqua calda sanitaria. Una gamma compatta, modellata sulle esigenze dell’installatore Il design delle nuove caldaie risponde a una domanda fondamentale: quali sono i fattori che aiutano l’installatore nel suo lavoro? Da questo punto di partenza derivano alcune scelte. Come per esempio le dimensioni contenute (700x395x279 mm), il peso ridotto, l’accesso frontale alla connessione elettrica per velocizzare i collegamenti, gli interassi degli attacchi idraulici identici a quelli delle caldaie convenzionali di casa Baxi e la staffa di fissaggio con agganci a vista che facilita notevolmente l’ancoraggio a parete. Prime soddisfa i requisiti della norma UNI 7129 perché è integrata da una valvola non ritorno fumi che le permette di essere allacciata a canne fumarie collettive in pressione. La disponibilità del tubo flessibile di scarico da Ø 50 mm, inoltre, consente il risanamento delle canne fumarie fino a una lunghezza massima di 40 metri di scarico. Una gamma di scarichi per i fumi consente anche di far fronte a tutte le tipologie di impianti esistenti: lo scarico fumi centrale e lo scarico separato orientabile, fornito di serie, permettono di sostituire facilmente le vecchie caldaie standard. Dove, invece, lo spazio è limitato e lo scarico fumi è nella parte posteriore della caldaia, Baxi fornisce, come optional, una curva coassiale a 90° ribassata. A richiesta, è possibile avere anche lo scarico coassiale Ø 60/100. Nuovo gruppo di combustione: il vero motore dell’efficienza Se la cura per i dettagli è l’elemento che semplifica il lavoro dei professionisti, basta aprire la nuova caldaia per capire come l’innovazione ha effetti diretti nella gestione ottimale dei consumi. Il nuovissimo bruciatore è il cuore di Prime: assicura un maggiore comfort termoacustico e riduce le emissioni di NOx e CO. La porta fredda, inoltre, abbassa le perdite del 75% garantendo risparmi sia durante il funzionamento sia in fase stand-by, velocizzando anche la manutenzione. Il nuovo sifone per lo scarico della condensa, infine, è di facile accesso per una pulizia più comoda e rapida. Una caldaia connessa per una gestione intelligente del comfort Prime è gestibile attraverso l’innovativo cronotermostato digitale BAXI MAGO, il tutto manualmente oppure attraverso uno smartphone. Scaricando l’app su smartphone o tablet (iOs, Android e Windows Phone) è possibile dialogare, anche da remoto, con tutto il sistema di riscaldamento dell’abitazione. L’utilizzo è semplice e veloce: grazie a un breve questionario si crea una prima programmazione basata su orari e abitudini dell’utente. Inoltre, sempre e in qualsiasi luogo, ogni persona può monitorare i grafici dei consumi settimanali, mensili o annuali, con la possibilità di avere stime e previsioni anche sulle performance future. Grazie all’app è facile ottimizzare il funzionamento: basta un istante per posticipare l’orario di accensione del riscaldamento anche da remoto, mentre il termostato, in dialogo diretto e continuo con la caldaia, ne modula la potenza in base alle necessità. Più risparmio, quindi, e meno sprechi di energia. L’app consente anche di memorizzare i contatti del Centro Assistenza più vicino che, con l’autorizzazione dell’utente, può monitorare i dati della caldaia e intervenire in modo tempestivo per eventuali urgenze.

SANHUA - Sanhua

La soluzione intelligente: valvole ad espansione elettronica EEV

L’utilizzo delle valvole ad espansione elettronica Sanhua garantisce all’utente un aumento del 30% dell’efficienza energetica. Sanhua è in grado quindi di proporre una soluzione affidabile e completa per tutte le applicazioni air conditioning con capacità fino a 2HP nela sfera residenziale e fino a 10HP nell’area air conditioning commerciale. Una soluzione completa è garantita anche nel campo di applicazione delle pompe di calore fino ad una capacità di 10HP.

Valentina Di Luca - Siemens

Le nuove valvole di regolazione a sfera a 6 vie di Siemens per la gestione dei soffitti riscaldati / raffreddati

· Soluzione adatta per sistemi di riscaldamento / raffreddamento a soffitto con impianti a 4 tubi · Sostituisce quattro valvole tradizionali e i relativi servomotori · Funzione di compensazione della pressione integrata per elevate portate Siemens, con la divisione Building Technologies, ha ampliato la propria gamma di valvole di regolazione a sfera a 6 vie Acvatix, particolarmente adatte per l'utilizzo in sistemi di riscaldamento / raffreddamento a soffitto. Grazie al suo design particolare, una valvola di regolazione a sfera a 6 vie sostituisce quattro valvole tradizionali, compresi i servocomandi, in un sistema di riscaldamento / raffrescamento a soffitto a 4 tubi, occupando di conseguenza un solo data-point. Tra i vantaggi: un minor sforzo per l'installazione, la messa in servizio e il cablaggio, oltre a una riduzione dello spazio richiesto, della complessità dell’impianto e dei costi. Le nuove valvole di regolazione a sfera a 6 vie possiedono una funzione di compensazione della pressione integrata. Questa funzione si attiva quando la valvola è in posizione di chiusura (quando ad esempio non è necessario né riscaldamento né raffreddamento). In questo modo si impedisce la sovra- o depressione che altrimenti potrebbe danneggiare il sistema di riscaldamento / raffreddamento a soffitto. Inoltre, le valvole hanno una tenuta in classe A secondo la norma EN12666-1. L’ampia gamma di portata (Kvs) delle nuove valvole di regolazione a sfera a 6 vie garantiscono una grande flessibilità di applicazioni: per grandi ambienti e per elevate esigenze di riscaldamento / raffreddamento. I valori Kvs regolati con precisione sulla base delle varie esigenze, garantiscono un'eccellente efficienza energetica. Diversi bocchettoni permettono alle valvole di regolazione a sfera di adattarsi a tubi di diverse dimensioni senza la necessità di utilizzare tubi aggiuntivi o riduttori. Le valvole sono disponibili con bocchettoni maschio o femmina e possono essere utilizzati anche bocchettoni di terze parti. I servocomandi OpenAir di Siemens forniscono un kit di montaggio preinstallato delle nuove valvole di regolazione a sfera a 6 vie, che consente un montaggio senza attrezzi. I cavi di collegamento dei servocomandi con colore e numero codificati, nonché gli schemi di collegamento, stampati sui servocomandi (e un accesso diretto alle istruzioni di installazione e alle schede tecniche attraverso un QR code) assicurano una semplice installazione e un cablaggio senza errori.

Honeywell

Da Honeywell la nuova gamma di filtri autopulenti flangiati serie F78TS

Honeywell Environmental Control (EVC Italia), leader nella progettazione e realizzazione di soluzioni di gestione del comfort e dell’acqua per il mercato residenziale, presenta F78TS: la gamma di filtri autopulenti flangiati adatti a installazioni ad elevata domanda d'acqua ideali in grandi edifici residenziali per la fornitura centralizzata e in applicazioni commerciali e industriali. L’ultimo modello di casa Honeywell si presenta con un’importante novità: il sistema brevettato di lavaggio in controcorrente che permette una pulizia rapida e accurata del filtro. La procedura di lavaggio in controcorrente mette in moto un ugello rotante (girante) e genera un getto d'acqua mirato per la pulizia. Tutte le particelle di sporco vengono rimosse completamente. Il sistema funziona garantendo la massima affidabilità anche per periodi di lavaggio brevi e con pressioni d'ingresso basse. Rispetto alla precedente versione, la nuova gamma F78TS presenta un doppio manometro, lato ingresso e lato uscita che permette di verificare il reale intasamento della cartuccia filtrante. L’impiego di tali filtri previene l’introduzione nel sistema di corpi estranei come, ad esempio, particelle di ruggine, trefoli di canapa e granelli di sabbia. F78TS integra un indicatore promemoria che mostra la scadenza del successivo lavaggio in controcorrente. Grazie al rivestimento in poliammide poi, i filtri sono protetti da eventuali corrosioni. La serie di filtri Honeywell vanta diverse certificazioni come DIN/DVGW per raccordi DN65-DN100 e EN1717 oltre alla conformità ai regolamenti KTW per l’acqua potabile. Honeywell offre soluzioni intelligenti per impianti di acqua potabile, presentando una vasta gamma di prodotti: riduttori-stabilizzatori di pressione, filtri, valvole di ritegno e disconnettori, valvole di sicurezza e miscelatori termostatici, valvole industriali, addolcitori d’acqua. La gamma di apparecchiature Honeywell dedicate alla filtrazione e regolazione della pressione è in grado di soddisfare qualunque esigenza impiantistica residenziale, commerciale o industriale.

Mouser
OVENTROP - Oventrop

Oventrop presenta il nuovo sistema di regolazione per il miglioramento del comfort

Il radiotermostato abbinato al servomotore dedicato, installato direttamente sulla valvola AV9 sono gli elementi che compongono il nuovo sistema di regolazione R-Tronic di Oventrop: un sistema appositamente progettato per contribuire al miglioramento del clima ambientale e alla riduzione dei consumi attraverso il controllo della temperatura. Il nuovo sistema di regolazione R-Tronic di Oventrop fornisce sul suo ampio display digitale sia i dati relativi al livello di CO2, sia quelli relativi al livello dell’umidita relativa, mettendo l’utente nelle migliori condizioni per provvedere alle opportune e relative azioni come per esempio l’aerazione del locale o la deumidificazione. Oventrop propone ai professionisti diverse versioni del sistema con funzioni differenti a seconda delle necessità come, ad esempio, la versione RT-B che consente la misurazione e il controllo della temperatura ambiente anche con programmazione oraria e giornaliera, la versione RTF-B che oltre al controllo della temperatura visualizza il valore dell’umidità relativa e la versione RTFCK a cui si aggiunge la funzione di misurazione del livello di CO2. Alla gamma, inoltre, si aggiungono anche i modelli R-Tronic WAK da impiegare in abbinamento a ventilconvettori e i-Tronic (solo informativo) nella versione da incasso, a parete o con supporto da tavolo e connettore di rete. A breve sarà disponibile presso i migliori rivenditori anche l’unità Synet CR in grado di mettere in rete e gestire fino a 16 radiotermostati con la possibilità di accedere al sistema anche via web e tramite App per dispositivi iOS e Android. Per l’installazione del sistema R-Tronic non sono necessarie ne opere murarie, ne interventi di un elettricista e il radiotermostato, che si fissa molto semplicemente alla parete, può dialogare con uno, due o tre servomotori a batteria facilmente abbinabili alle valvole dei corpi scaldanti. L’abbinamento alle valvole di tipo preregolabile della serie “AV9”, oltre a garantire il corretto apporto di fluido vettore, offre interessanti vantaggi come la possibilità di disporre di 17 valori di preregolazione, di bilanciare la rete a servizio dei corpi scaldanti, di prevenire transitori anomali, di rispettare le portate di progetto e di ottenere sia una migliore efficienza, sia un maggiore risparmio energetico.

Laura Aldorisio - L'Industria Meccanica

Cresce il settore idrotermosanitario italiano: nel 2016 produzione a +1,4% grazie all’export +2,2%

Segni positivi per il preconsuntivo 2015 e le previsioni 2016 del settore idrotermosanitario della Meccanica italiana. Le tecnologie italiane, che dominano le nostre case e gli edifici tutti dal riscaldamento e condizionamento, al trattamento dell’acqua calda sanitaria fino ai rubinetti, valvole ecc. stanno crescendo, anche come previsioni 2016. Rispetto all’anno 2014, la produzione registra un +2,2% nel 2015 pari a 10 miliardi di euro. Nel 2016 il settore conoscerà un ulteriore incremento del +1,4%. La ripresa è direttamente proporzionale alle esportazioni, che occupano una quota export/fatturato del 62%. Le esportazioni nel 2015 sono aumentate del +2,5%, trend positivo che trova conferma nelle stime 2016 (+2,2%). In ANIMA le produzioni dell’idrotermosanitario sono rappresentate da Assotermica, Assoclima, AquaItalia, Avr e Assopompe, comparti dinamici, in continua evoluzione anche normativa. Sono settori che occupano circa 46.200 addetti, un quinto dell’intera occupazione relativa alla Meccanica italiana tutta. Anche la voce investimenti finalmente è in controtendenza: dal 2014, in cui si investiva circa 300 milioni di euro, nel 2015 si registra un +2,4% e nel 2016 si prevede una stima pari a 316 milioni di euro (+1,6%). “Il settore dell’idrotermosanitario è il termometro della nostra eccellenza tecnologica. – dichiara Alberto Caprari, Presidente ANIMA – I nostri prodotti rispondono agli standard di qualità più alta richiesta all’estero, sia nel domestico che nel building professionale. Confidiamo inoltre nell’accennata ripartenza del mercato dell’edilizia nazionale. I comparti dell’idrotermosanitario determinano l’efficienza energetica vera delle nostre abitazioni, edifici pubblici e imprese. Per questo motivo gli impianti termici, gli aeraulici, le valvole, i rubinetti e le pompe sono soggetti a evoluzioni normative costanti come l’etichettatura energetica e l’Ecodesign. Le nostre tecnologie occupano spesso le prime posizioni a livello di diffusione internazionale. MCE saprà attrarre ancora una volta i buyer e progettisti che da tutto il mondo vengono ad attingere il meglio proprio in Italia”. “I dati ANIMA di preconsuntivo 2015 – dichiara Massimiliano Pierini, Managing Director di Reed Exhibitions Italia –e soprattutto le stime per il prossimo 2016 evidenziano come l’eccellenza della industria italiana della meccanica, che da sempre investe in ricerca e innovazione, possa costituire il motore per lo sviluppo interno del nostro paese, e in questo contesto sono sicuro che ancora una volta MCE 2016 sarà un’ importante piattaforma di business oltre che punto di incontro privilegiato fra domanda e offerta a livello internazionale, diventando così occasione per nuove relazioni e strategie”. MCE 2016 ospiterà ANIMA e le sue qualificate associazioni Acism, AquaItalia, Assoclima, Assofoodtec - Costruttori impianti frigoriferi, Assopompe, Assotermica, Avr e Climgas, Italcogen, Ucc, Uman, all’interno di un’ampia Lounge che, nelle scorse edizioni, si è rivelata il crocevia di professionisti, media e imprenditori del settore.

Riello

Gruppi termici a basamento a condensazione di gas

Tau N Premix è un gruppo termico a condensazione progettato per ottenere basse emissioni inquinanti (NOx) e raggiungere la migliore efficienza (4 stelle di rendimento secondo Direttiva 92/42/CEE). Tau N Premix è ErP ready, conforme alla Direttiva 2009/125/CE relativa alla progettazione ecocompatibile dei prodotti connessi all’energia (Energy Related Products, E.r.P). Il corpo caldaia è a 3 giri di fumo e il percorso dalla camera di combustione all’attacco camino è in acciaio inox di elevata qualità stabilizzato a Titanio (AISI 316 Ti). Il grande contenuto d’acqua consente di lavorare a bassissime portate (anche nulle), tipiche dei circuiti dotati di pompe a velocità variabile e valvole termostatiche o di zona. Il posizionamento della camera di combustione (sopra) e del fascio tubiero (sotto) realizzano, con il percorso dell’acqua, lo scambio termico in controcorrente. L’estesa superficie bagnata e liscia è garanzia di elevatissimi rendimenti e facilità di pulizia grazie anche ai portelli di generose dimensioni. Portelli e corpo sono pesantemente isolati. Per bilanciare la quantità di calore trasferita all’acqua, i tubi fumo sono dotati di turbolatori estraibili di forma adatta a far fluire il condensato verso lo scarico posteriore. Il bruciatore di Tau N Premix è un apparecchio di ultima generazione dotato di motore a giri variabili , controllo elettronico e ampio campo di modulazione (fino a 1 : 6). Il sistema di combustione è ottimizzato per consentire di avere rendimenti al top e bassissime emissioni, dove la miscelazione aria gas è realizzata all’interno del ventilatore e il gas è richiamato attraverso un sistema Venturi ottimizzato per mantenere costante il titolo al variare della potenza. Per omogeneizzare le temperature superficiali e ridurre le emissioni di ossidi di azoto il combustore è rivestito in tessuto metallico brevettato. L’equilibrio termodinamico del sistema rende il bruciatore di Tau N Premix poco influenzabile dal tiraggio del camino e meno incline alla generazione di incombusti. L’apparato di premiscelazione, il bilanciamento del carico termico e il disegno del tessuto permettono anche grande silenziosità di accensione e di funzionamento. Tau N Premix è dotata di quadro elettronico di controllo e comando della serie RielloTech Clima Top. Il controllo base e le possibili implementazioni permettono la gestione della macchina e degli impianti associati. È possibile realizzare anche progetti sviluppati su più generatori (a cascata) con sistemi di distribuzione diretti e miscelati oltre alla produzione di acqua calda sanitaria. La gamma di RIELLO Tau N Premix si articola su otto modelli da 150 a 1000 kW di potenza focolare. È disponibile anche in versione “assemblabile in centrale” (componibile) con componenti singoli di peso ridotto e ottimizzati per il passaggio attraverso spazi angusti. Le caratteristiche termotecniche quali carichi termici volumetrici e superficiali, sono garanzia di lunga durata e grande adattabilità impiantistica. Tau N Premix è una scelta ottimale sia per impianti nuovi che ristrutturati.

Sara Di Clemente - Mitsubishi Electric Europe Climatizzazione

I nuovi super data center scelgono le soluzioni ad elevata efficienza di Climaveneta

La capacità dei data center è in forte crescita, in conseguenza al costante aumento delle connessioni IP, del traffico e delle esigenze di stoccaggio dati, dando sempre più spesso vita a grandi super data center. Da una recente analisi di mercato BSRIA si evince che questo tipo di strutture è molto aperto ad utilizzare tecnologie “nuove” rispetto ad un data center più tradizionale, optando spesso per una combinazione di refrigeratori ad aria o ad acqua e free cooling, cambiando così di fatto il mercato della climatizzazione di precisione. Guardando al mercato mondiale dei data center la quota maggiore è quella detenuta dal Nord America con il 40%, seguito dalla Cina con poco più del 30%. Il Governo Cinese ha inoltre pianificato un programma di sviluppo massivo del cloud computing che dovrebbe più che raddoppiare la capacità dei data center nazionali entro il 2016, in confronto a quella disponibile nel 2013 (fonte Broad Group). Non stupisce quindi che Climaveneta, grazie alle sue soluzioni di eccellenza e alla vasta esperienza nel raffreddamento di data center, sia stata selezionata come fornitore unico dell’impianto di raffreddamento del nuovo Super Computing Center (Wuxi). Il progetto nasce da un investimento congiunto del Ministero Cinese delle Scienze e della Tecnologia e del Governo di Wuxi, ed è una delle piattaforme di elaborazione dati più avanzate al mondo. Il nuovo super data center opera a 100 petaFLOPS (Floating-point Operations Per Second) e si presenta come una delle strutture più veloci al mondo, richiedendo quindi un imponente raffreddamento a condizioni molto precise e con la massima affidabilità. La proprietà ha infatti imposto dei prerequisiti molto rigidi per l’impianto di climatizzazione, che riguardano la stabilità della temperatura dell’acqua, l’adattabilità del sistema al VPF ed infine la capacità delle unità di montare valvole di modulazione per adattare il flusso di acqua refrigerata ed assicurare la differenza di pressione. Per rispondere a tutti questi requisiti Climaveneta ha fornito 15 refrigeratori di liquido condensati ad acqua TECS2-W/ H con compressori VFD a levitazione magnetica, con il migliore ESSEER (Seasonal Energy Efficiency Ratio) presente sul mercato, vicino a 10. L’impianto Climaveneta, combinato ad altre tecnologie sostenibili adottate al Wuxi, hanno permesso alla struttura di tagliare i consumi totali di energia di oltre il 45%, rispetto a strutture analoghe con impianti di raffredamento tradizionali, rispondendo ai requisiti più stringenti in termini di politiche ambientali.

SPX Hydraulic Technologies

FLANGEPRO: la nuova sfida di SPX nel software per controllo e gestione integrità della pipeline

Introduzione al software FLANGEPRO per la gestione delle integrità (Integrity Flange Management) che può essere facilmente implementato su più progetti e attività. Il nuovo software FlangePro è molto flessibile ed è ampiamente personalizzabile per rispecchiare i processi e le procedure organizzative. FlangePro è la naturale evoluzione del software Controller, conosciuto ed utilizzato a livello internazionale, ma che adesso può essere utilizzato in tutta la pipeline, ovvero condotte, flange, valvole, ed altre attrezzature specialistiche. Flange Integrity Management System Joint and bolt stress calculations Safety training on Hydraulic Equipments Bolting and Tensioning Training

Milo Scramoncin - Department of Industrial Engineering, University of Padova

La cavitazione nelle pompe

Domenico Zanotti  - Tosoni Fluidodinamica

Efficienza nella manutenzione con idonea strumentazione di misura e raccolta dati: Case history

Davide Matera - Department of Industrial Engineering, University of Padova

Validation of the noise prediction code Rnoise and reduction of trailing edge noise by active flow control

Maurizio Brancaleoni  - SIPOS Aktorik

La norma europea UNI EN 15714-2 “Attuatori elettrici per valvole industriali”

Circuito EIOM